Comunicato stampa congiunto ICBPI e Bassilichi SpA

ICBPI sigla accordo per l’acquisizione di Bassilichi SpA e prosegue la sua strategia di investimenti nel settore della Monetica

Milano, 13 dicembre 2016 – Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiane S.p.A. (“ICBPI”), leader italiano nel settore dei servizi finanziari, della monetica e dei pagamenti, ha siglato oggi un accordo per l’acquisizione fino al 100% di Bassilichi S.p.A. (“Bassilichi”), operatore specializzato nell’ambito dei pagamenti e dei servizi per il business, per un Enterprise Value pari a 230M di Euro.

L’operazione permetterà a ICBPI di ampliare ulteriormente le proprie expertise e la base dei clienti nel mercato italiano, in particolare nel settore bancario, oltre che l’offerta di prodotti e servizi di pagamento a valore aggiunto in un mercato in forte espansione. All’interno del gruppo ICBPI, Bassilichi opererà mantenendo la sua identità societaria al fine di valorizzare al massimo le competenze che la contraddistinguono e beneficiare delle sinergie di best practices del settore.

Bassilichi S.p.A., capogruppo del gruppo Bassilichi, è azionista di maggioranza del Consorzio Triveneto, primario operatore nazionale nell’ambito della gestione dei servizi POS, di E-Commerce e di corporate banking a supporto delle imprese; e di MONEYNET, società che offre alle Piccole Medie Imprese (PMI) servizi e soluzioni POS e di E-Commerce. Non faranno invece parte dell’operazione Fruendo, società attiva nei servizi di Back Office per il settore bancario e Abs Technology.

Bassilichi S.p.A. con due sedi principali a Firenze e Siena, si rivolge prevalentemente al mercato delle banche, delle aziende e della Pubblica Amministrazione; a cederne le quote sono la Famiglia Bassilichi per 24,3%, Arno I per il 19%, Sici per il 16,29%, BMPS per l’11,74%, Fises per l’11%, BPER per il 9,91%.

Advisor dell’operazione sono stati Mediobanca, PwC, Bain&Company; per la parte legale Bonelli Erede per ICBPI, Studio legale Calosi per i soci industriali e finanziari e Lombardi Molinari Segni per banca MPS. L’operazione è soggetta alle consuete autorizzazioni regolamentari e il closing è previsto entro il primo semestre 2017.

Add your comment