Anche Bassilichi ha partecipato a Picnit (Prato 3 -5 ottobre)

Anche Bassilichi ha partecipato a Picnit (Prato 3 -5 ottobre)

Si è concluso venerdì scorso “PICNIT (Prato Innovation Communication Network Information Technology) – Tessere per il futuro”, manifestazione tenutasi a Prato nei giorni 3-4-5 ottobre presso il Museo del Tessuto al quale ha partecipato come relatore, nella giornata di chiusura, il nostro Direttore Organizzazione e ICT Michela Querci.

616730 256455664471760 1807303354 oIl convegno promosso dal Comune di Prato, dalla Fondazione Museo del Tessuto e dalla Regione Toscana, con il patrocinio del Ministero dello sviluppo economico, sollecitate dalle imprese ICT del territorio, insieme alle associazioni di categoria (Unione Industriali, CNA, Confartigianato) è stato caratterizzato da una serie di incontri – tra istituzioni locali e aziende dei settori manifatturiero, industriale, artigianale, turistico, commerciale, culturale, terziario e tecnologico – volti al confronto e alla discussione sulle nuove prospettive di sviluppo nel settore ICT.

PICNIT è stato preceduto da un’indagine conoscitiva curata dai ricercatori del Dipartimento di Scienza della Politica e Sociologia dell’Università di Firenze, attraverso la quale è stato inquadrato il fenomeno ICT nel Distretto pratese con l’intento di mettere a fuoco strategie per il settore, ma anche per valutare le caratteristiche delle eventuali future iniziative.

L’intervento di Michela Querci si è tenuto all’interno della sessione dedicata a “La scuola e la domanda di figure professionali del settore ICT” il cui scopo è stato quello di far presentare alle aziende che impiegano queste specifiche figure professionali, le proprie esigenze a breve e medio termine al fine di indirizzare l’attività didattica nelle scuole.

Di fronte ad una platea composta anche da molti studenti delle scuole superiori ad indirizzo tecnico, Michela Querci, dopo aver illustrato brevemente il profilo della nostra Azienda, ha parlato di come la professionalità ICT sia soggetta a continui cambiamenti e di come richieda un sistematico aggiornamento delle competenze già acquisite nonché del modo di applicarle in contesti diversificati. Ha evidenziato inoltre come un sistema comune di competenze ICT possa rappresentare un agente facilitante per lo sviluppo di un ambiente professionale in un contesto così variabile.

worldLeggi anche: PICNIT, vetrina delle aziende di ambito tecnologico ed informatico

Add your comment