Bassilichi: oggi parliamo di Green Computing

Bassilichi: oggi parliamo di Green Computing

L’attenzione all’ambiente sta diventando sempre più un’esigenza fondamentale non solo per i privati cittadini, ma anche per le aziende. Il rispetto delle principali normative sull’eco compatibilità, infatti, da una parte contribuisce a salvaguardare un equilibrio ambientale che è di tutti, dall’altra è un’ottima opportunità per ottimizzare i processi produttivi con un conseguente risparmio su materiali e consumi.

Bassilichi è da anni molto attenta a questo genere di tematiche e costantemente alla ricerca di nuove strade per ridurre i consumi legati ad esempio all’energia elettrica che, in un’azienda che fornisce servizi tecnologici, sono comunque molto alti.

Un esempio di tale impegno è la politica di green computing adottata da Bassilichi. Per green computing si intende l’utilizzo di componenti elettronici, soluzioni e programmi volti a ridurre i consumi elettrici dovuti all’utilizzo di postazioni di lavoro e server.

Bassilichi ha virtualizzato i propri server per ridurre l’inquinamento e contenere i costi dell’energia: in pratica è possibile far eseguire contemporaneamente sullo stesso server fisico una pluralità di server virtuali (virtual machine) con sistemi operativi diversi e quindi gestire all’interno di uno stesso hardware sistemi disomogenei.

Tra le sedi di Siena e Firenze sono stati virtualizzati 128 server gestiti da soli 34 server fisici con un risparmio economico ed energetico di circa il 60-70%.

Il team di ricerca e sviluppo di Bassilichi, dopo la virtualizzazione dei server, sta studiando altre soluzioni per sostituire anche le postazioni di lavoro dei dipendenti, con nuove macchine chiamateThin client più piccole, meno esose in termini di consumi elettrici, ma paradossalmente più efficienti

Il green computing è solo un elemento del progetto ecocompatibile pensato da Bassilichi. L’azienda, che negli anni ha sviluppato sempre maggiore attenzione e responsabilità verso il tema dell’ambiente, nei prossimi mesi avvierà molte altre nuove iniziative volte a ridurre gli sprechi e ottimizzare i consumi enegetici.

Per saperne di più, restate collegati.

Add your comment